Grand Voyager

NUOVO STILE, ANCORA PIÙ CONFORT

Pochi mesi e la vedremo qui da noi, in concessionaria. Per ora ammiriamola così, in foto: la Chrysler Grand Voyager, una delle più spaziose e confortevoli monovolume del mercato, si è rinnovata nel design, nell’abitacolo e negli equipaggiamenti. Sbarcherà in Italia nella prima metà del 2008, sarà disponibile negli allestimenti Touring e Limited ed esclusivamente con la motorizzazione 2.8 turbodiesel.

  

Il design si caratterizza per le linee tese, solide e per particolari – come i passaruota, i montanti posteriori slanciati e le cornici cromate – che la fanno somigliare in qualche modo alla massiccia 300C. Di serie la Grand Voyager, costruita negli stabilimenti di St. Louis, nel Missouri (Usa), offre l’esclusivo sistema di configurazione dei sedili “Stow ‘n Go”, che consente di ripiegare i sedili della seconda e terza fila nel pavimento (sette, dunque, i posti in totale). In opzione, invece, sarà disponibile il sistema “Swivel ‘n Go”, grazie al quale i sedili della seconda fila ruotano di 180°, trasformando la parte posteriore dell’abitacolo in un accogliente salotto; con entrambi i sistemi, comunque, è disponibile il nuovo sedile per la terza fila ripiegabile a comando elettrico “one touch”. Il posto di guida è caratterizzato da un’alta console centrale, coi comandi della navigazione e della climatizzazione e da una leva del cambio automatico minuscola, seminascosta nella parte superiore della plancia. Sul tunnel, poi, c’è una console scorrevole e amovibile, con ampio vano portaoggetti.

Nessuna possibilità di scelta, invece, per quanto riguarda motore e cambio: il quattro cilindri turbodiesel common rail di 2.8 litri da 163 CV e 360 Nm sarà abbinato a una nuova trasmissione automatica a sei marce, che consente alla Grand Voyager un miglior spunto da fermo e garantisce passaggi di marcia più morbidi e graduali.


 

Grand Voyagerultima modifica: 2007-10-14T04:44:46+02:00da bartendermagic
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento